Durante il 2013 l’associazione ha realizzato il documentario “Col nome del delirio” con il quale ha voluto salvaguardare le testimonianze dirette di numerose persone che per motivi diversi hanno avuto a che fare con lo spazio e con la storia di San Salvi dagli anni ‘60 alla chiusura definitiva del 1998. La presente proposta intende offrire un percorso di riflessione sulla malattia
mentale attraverso la scoperta e l’analisi della storia del manicomio di Firenze (San Salvi e Castelpulci). A partire dal lavoro di ricerca svolto da Simone Malavolti e da Bianca Pananti per la realizzazione del documentario, il percorso tematico sarà interattivo e imperniato su due diverse metodologie: l’una, quella storica, l’altra quella psicologica. Un percorso che, grazie all’uso del film ricco di testimonianze dirette a chi ha fatto la storia di San Salvi (psichiatri, infermieri, altre professioni, pazienti e parenti di pazienti) coltiva l’ambizione di far comprendere le distorsioni delle istituzioni totali e l’importanza di un approccio rispettoso nei confronti delle persone che soffrono per malattie mentali.

malavolti-1

DOCENTI:

SIMONE MALAVOLTI

Dottore di ricerca in Storia contemporanea. Ha studiato a Firenze, Perugia, Parigi, Zagabria e realizza progetti di Public History con l’istituto Storico Toscano della Resistenza e dell’età contemporanea e con la propria associazione culturale “passaggi di Storia”. Ha all’attivo numerosi progetti didattici nelle scuole, con gli insegnanti e con il pubblico generico, viaggi studio, e numerosi film documentari: Col nome del delirio, di S.Malavolti, B.Pananti, L.Filastò sul manicomio fiorentino di San Salvi; Sarajevo Rewind 2014>1914 di S.Malavolti e Erico Gobetti.

bianca-pananti-2-1

BIANCA PANANTI

Psicologa, psicoterapeuta specializzata presso la Scuola di Psicodramma moreniano di Milano, dal 2003 lavora in ambito della salute mentale con tecniche di narrazione autobiografica rivolta a persone con disagio mentale.

INFORMAZIONI SUL CORSO

  • durata del corso: 4 incontri
  • periodo svolgimento: 15-22-29 mar, 5 apr, 13 aprile visita
  • giorno della settimana: venerdì ore 17.00 – 19.00
  • sede di svolgimento: Biblioteca di Scandicci, via Roma 38/A
  • numero massimo iscrizioni: 25 persone
  • costo: 50.00€

PROGRAMMA DEGLI INCONTRI

  1. Chi era il folle? Cos’era e come nasce il manicomio?
  2. San Salvi: il manicomio di Firenze storia di un cambiamento
  3. San Salvi: storia di un cambiamento
  4. Chiusi i manicomi e i matti?
  5. Passeggiata a San Salvi (sabato mattina)
Prodotti correlati
Contattaci

La Libera Università di Scandicci risponde all’idea di una “città che apprende”, di una comunità che partecipa attivamente alla vita culturale e considera la formazione continua la chiave del proprio sviluppo.

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt
0

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca